Forum Informatica Unict

Area Studenti => L'angolo del tecnico => Topic started by: ɹǝǝuıƃuǝsɹǝʌǝɹ on 13-03-2013, 03:09:14



Title: Usare risoluzione con rapporto invertito
Post by: ɹǝǝuıƃuǝsɹǝʌǝɹ on 13-03-2013, 03:09:14
Salve a tutti.

Vi spiego la situazione che si è venuta a creare.

Ho una vecchia TV CRT analogica (ingressi Scart-Composito-SVideo! :-OK) con rapporto di visualizzazione 16:9. Ci sto collegando un computer su cui possono girare sistemi operativi fino a Windows 7 (e Linux, ovviamente).

Il mio problema è che quando si parla di uscita analogica, la scheda video del computer (qualsiasi) si aspetta che lo schermo abbia necessariamente un rapporto di visualizzazione tipico di 4:3.

La TV è abbastanza evoluta internamente da permettermi di scegliere varie impostazioni per la visualizzazione, ovvero:
  • 4:3, che mostra bande nere verticali a sinistra e destra, ma mantiene corretta la visualizzazione se anche la sorgente è mandata in 4:3 (ad esempio se ho impostato una risoluzione 4:3, tipo 1024x768, nel mio Desktop del computer collegato, oppure basti considerare la vecchia TV analogica, sempre 4:3 era!);
  • 16:9, che prende l'immagine dalla sorgente e la estende fino a farle riempire l'intera area visualizzabile: questa modalità è utile se il dispositivo che manda il segnale è configurato per inviarlo dilatato lungo l'asse verticale (la gente si vedrebbe magrissima, insomma, su uno tv normale 4:3), che per via della successiva estensione lungo l'orizzontale (equivalentemente uno schiacciamento lungo la verticale) torna magicamente a vedersi bene (quadrati quadrati, e cerchi circolari .smile);
  • Smart, una via di mezzo tra le due precedenti, utile nei film 4:3 che si vuole vedere a schermo intero: praticamente la parte centrale dell'immagine sorgente viene fatta vedere al centro e le parti laterali vengono progressivamente allungate secondo una funzione non lineare (suppongo sia un'esponenziale);

Ora, siccome quello che devo fare con questa TV fondamentalmente è vedere il Desktop, mi chiedo, e vi chiedo:
conoscete modi di dilatare in verticale (stavolta non equivale a comprimere in orizzontale, si badi!) quello che vedo nel Desktop del computer? Non parlo della risoluzione in pixel, che dovrà necessariamente essere 4:3 (per fare in modo che il gioco dei due passaggi, allunga e ri-stringi funzioni), ma di quello che viene disegnato su quell'area di memoria gestita 4:3, cioè se collegassi un normale schermo di PC 4:3 vecchio tipo vedrei settata tramite OSD una risoluzione, diciamo 800x600, però a occhio vedrei tutto stretto (le persone sarebbero fin troppo magre!, ma lo schermo sarebbe interamente riempito dall'immagine).

Per vedere film in questo modo mi basta impostare una risoluzione del Desktop 4:3 e usare mplayer con parametro -monitorpixelaspect 4:3 (lo standard è un monitorpixelaspect 1.0, cioè 1:1) oppure con parametro -monitoraspect 16:9 (lo standard è un monitoraspect pari al rapporto tra larghezza e altezza della risoluzione in pixel), ma io voglio vedere tutto bene, non solo i film!

Tracchiggi di questo tipo penso che siano possibili pure su Windows, ma suppongo sia più facile (specie dopo che è stata inventata la composizione, Compiz, ecc...) farli con Linux.
Quindi, se sapete un modo per poterlo fare (Windows e/o Linux), potete spiegarlo qui .smile?

Grazie .ciaociao.