Pages: 1 [2]   Go Down
Print
Author Topic: Social network della SDAI  (Read 7850 times)
0 Members e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
hukketto
Forumista Esperto
****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 1.000



« Reply #15 on: 10-12-2010, 18:58:57 »

Pensate ad un'unica web application dove le varie attività sono unificate sotto una struttura compatta, omogenea, solida ed estendibile. Un luogo in cui poter gestire tanto le comunicazioni e le attività dei propri progetti quanto la prenotazione degli esami e l'accesso a servizi che attualmente sono erogati da strutture separate (si pensi allo SDAI e al CEA) o che non sono erogati proprio, come: test di autovalutazione on-line, wiki interno sui materiali di studio dei corsi con relativi riferimenti bibliografici, un sistema di prenotazione on-line dei libri dalla biblioteca o (meglio ancora) un sistema di archiviazione ottica per avere disponibili TUTTI i libri in formato digitale (copyright permettendo), un sistema di gestione delle versioni che gestisca gli accessi concorrenti per progetti software e documentativi collaborativi oppure (similmente) un sistema di deployment dei propri progetti software per averne un feedback immediato da parte di colleghi e docenti (così che i docenti possano visionare preliminarmente i progetti, con notevole risparmio di tempo), eccetera, eccetera, eccetera.

Sono tutti "tools" che si potrebbero integrare col tempo, con passaggi di testimone da uno studente all'altro. Il sistema "base" potrebbe disporre di tutte le essenzialità raccolte in fase di analisi dei requisiti, ma dovrebbe essere strutturato con un occhio di riguardo all'estendibilità, in modo che sia semplice scrivere applicazioni da "far girare" all'interno della piattaforma.

finché questo consolidamento di attività non inizi a mischiare dati e servizi sensibili con quelli più o meno triviali, l'idea non è malvagia..altrimenti in caso contrario, a mio avviso, si rischierebbe di esporre servizi che richiedono livelli di sicurezza più elevati a pericoli inutili.
Per il resto, mi sembra ci siano tante prove fatte nella direzione che dici tu.. ad esempio http://studium.unict.it/ o http://moodle.dmi.unict.it/moodle ..forse è mancata ancora una visione di insieme.. o forse è semplicemente molto molto difficile mettere d'accordo i tanti stakeholder che compongono un Ateneo per potere progettare e implementare qualcosa che ricopre gli interessi più ampi possibili..il progetto è sicuramente arduo..in bocca al lupo  ciao
Logged

ɹǝǝuıƃuǝsɹǝʌǝɹ
Administrator
God of the Forum
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 4.474


Più grande è la lotta, e più è glorioso il trionfo


WWW
« Reply #16 on: 10-12-2010, 21:17:15 »

Internet [...] la virtualizzazione dei rapporti sociali [...] non credo che questo costituisca un problema. Il vedersi un po' meno in viso non necessariamente è un danno, secondo me.
In Cina sono stati costretti ad aprire delle cliniche per il recupero di persone che riconoscono in sè un problema di dipendenza da Internet.

Io credo che svolgere la propria vita sociale dietro a un computer faccia tanto male.
Non riconosci quando uno scherza, non capisci le reali intenzioni delle persone, non noti le espressioni del viso, non puoi abbracciare nessuno... Non ti puoi fare una risata "in diretta".

E soprattutto non si può parlare guardandosi negli occhi (come invece si fa nella vita reale) , cosa gravissima secondo me .

Tutto il resto ok, ma la vita sociale no, please no.
Logged

La grande marcia della distruzione mentale proseguirà. Tutto verrà negato. Tutto diventerà un credo. È un atteggiamento ragionevole negare l'esistenza delle pietre sulla strada; sarà un dogma religioso affermarla. È una tesi razionale pensare di vivere tutti in un sogno; sarà un esempio di saggezza mistica affermare che siamo tutti svegli. Accenderemo fuochi per testimoniare che due più due fa quattro. Sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Non ci resterà quindi che difendere non solo le incredibili virtù e saggezze della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile: questo immenso, impossibile universo che ci guarda dritto negli occhi. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l'erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Saremo tra coloro che hanno visto eppure hanno creduto.

In tutto, amare e servire.

  
                            ن                           
I can deal with ads,
I can deal with buffer,
but when ads buffer
I suffer...

...nutrimi, o Signore, "con il pane delle lacrime; dammi, nelle lacrime, copiosa bevanda...

   YouTube 9GAG    anobii  S  Steam T.B.o.I. Wiki [univ] Lezioni private  ʼ  Albo d'Ateneo Unicode 3.0.1
Usa "Search" prima di aprire un post - Scrivi sempre nella sezione giusta - Non spammare - Rispetta gli altri utenti - E ricorda di seguire il Regolamento
Fr3d3R!K
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 2.463



« Reply #17 on: 11-12-2010, 12:17:05 »

Io credo che svolgere la propria vita sociale dietro a un computer faccia tanto male.
Non riconosci quando uno scherza, non capisci le reali intenzioni delle persone, non noti le espressioni del viso, non puoi abbracciare nessuno... Non ti puoi fare una risata "in diretta".
E soprattutto non si può parlare guardandosi negli occhi (come invece si fa nella vita reale) , cosa gravissima secondo me .
Tutto il resto ok, ma la vita sociale no, please no.
qui non basta un "quoto" normale, serve qualcosa del tipo:QUOTO!!!
Logged

Search Button, CODE Tag, Google & Italian language are your friends! Use Them!
fabio.arceri
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 152



WWW
« Reply #18 on: 11-12-2010, 19:53:16 »

qui non basta un "quoto" normale, serve qualcosa del tipo:QUOTO!!!

Ma sì, lo quoto anch'io. Naturalmente non è lì che il mio discorso va a parare. Poi, se ce lo si vuol far arrivare, questo è un altro paio di maniche. Se invece il nostro amico reverse ne fa solo un discorso "puntualizzativo", beh, allora ha il mio pieno appoggio. Diversamente, preferisco pensare che non ci siamo capiti. Ma in tal caso, ahimè, devo rendere comunque ragione a lui, poiché il non comprendersi deriva inesorabilmente dai limiti del forum  boh eheh
Logged

Una volta ho dovuto riavviare la macchina di Turing.
denote
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Posts: 136


« Reply #19 on: 14-12-2010, 17:44:00 »


In Cina sono stati costretti ad aprire delle cliniche per il recupero di persone che riconoscono in sè un problema di dipendenza da Internet.

Io credo che svolgere la propria vita sociale dietro a un computer faccia tanto male.
Non riconosci quando uno scherza, non capisci le reali intenzioni delle persone, non noti le espressioni del viso, non puoi abbracciare nessuno... Non ti puoi fare una risata "in diretta".

E soprattutto non si può parlare guardandosi negli occhi (come invece si fa nella vita reale) , cosa gravissima secondo me .

Tutto il resto ok, ma la vita sociale no, please no.


Se lo dice uno che ha scritto 1959 post in un FORUM.. allora ci credo
Logged

Con la concorrenza di Java hanno ucciso 40 anni di computer science
ɹǝǝuıƃuǝsɹǝʌǝɹ
Administrator
God of the Forum
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 4.474


Più grande è la lotta, e più è glorioso il trionfo


WWW
« Reply #20 on: 14-12-2010, 18:25:12 »

Ahi ahi ahi, caro amico.

1959 post non li ho mica scritti in un solo giorno nono.
Anzi, secondo la mia pagina del profilo, le statistiche dicono che ho scritto 2.489 messaggi al giorno (mediamente), cioè meno di 3 univ.

Mica questa è la mia vita sociale boh...

Però ti invito a seguire da vicino una mia giornata qualsiasi, accmpagnandomi, così ti dimostro la veridicità di quest'ultima affermazione. Non vorrei che tu ti dovessi basare solo sulla fiducia ...

Logged

La grande marcia della distruzione mentale proseguirà. Tutto verrà negato. Tutto diventerà un credo. È un atteggiamento ragionevole negare l'esistenza delle pietre sulla strada; sarà un dogma religioso affermarla. È una tesi razionale pensare di vivere tutti in un sogno; sarà un esempio di saggezza mistica affermare che siamo tutti svegli. Accenderemo fuochi per testimoniare che due più due fa quattro. Sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Non ci resterà quindi che difendere non solo le incredibili virtù e saggezze della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile: questo immenso, impossibile universo che ci guarda dritto negli occhi. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l'erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Saremo tra coloro che hanno visto eppure hanno creduto.

In tutto, amare e servire.

  
                            ن                           
I can deal with ads,
I can deal with buffer,
but when ads buffer
I suffer...

...nutrimi, o Signore, "con il pane delle lacrime; dammi, nelle lacrime, copiosa bevanda...

   YouTube 9GAG    anobii  S  Steam T.B.o.I. Wiki [univ] Lezioni private  ʼ  Albo d'Ateneo Unicode 3.0.1
Usa "Search" prima di aprire un post - Scrivi sempre nella sezione giusta - Non spammare - Rispetta gli altri utenti - E ricorda di seguire il Regolamento
fabio.rinnone
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 161


WWW
« Reply #21 on: 19-12-2010, 20:11:15 »

Non avrei potuto mai immaginare che, dopo quasi due anni, sarebbe stato riesumato questo post che, tra l'altro, quasi non ricordavo nemmeno di aver scritto. A rileggerlo ora mi viene un po' da sorridere anche perché ho radicalmente cambiato la mia opinione circa gli attuali servizi di social network e l'idea di realizzare un servizio simile a Facebook o Twitter per la gestione dei rapporti sociali tra studenti, docenti e personale della SDAI sarebbe davvero assurda. Ben vengano tutte le idee per l'ampliamento (o anche totale modifica) dello strumento del forum (ho letto tante belle idee in questa discussione) ma mi sento di quotare anch'io in toto reversengineer che, a dispetto di una battutina che ha ricevuto, posso confermare, avendolo conosciuto di persona, che è una persona che sappia realmente cosa siano i veri rapporti sociali.
Logged

Fabio Rinnone
andreacannella
Administrator
Forumista Esperto
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 1.488


Andea Cannella - www.andreacannella.com


WWW
« Reply #22 on: 15-02-2011, 17:47:21 »

Riesumo questa discussione in quanto cade a pennello con un potenziale incontro che potremmo fare verosimilmente a metà Marzo.
L'incontro aprirebbe il ciclo di seminari che stiamo organizzando per il secondo semestre con un ospite d'eccezione (per il momento non anticipo altro in quanto siamo in "trattativa") riguardante proprio i Social Network.

Che ne pensate? Come vi sembra come seminario introduttivo del "ciclo" di seminari che ci vedranno coinvolti nel secondo semestre?

Per chi non lo ricordasse vi ricordo che mi riferisco a questa discussione.

Aspetto vostri commenti,

A presto

Andrea
Logged

Le tre grandi virtù di un programmatore: pigrizia, impazienza e arroganza. (Larry Wall)

Good times for a change
See, the luck I've had
Can make a good man
Turn bad

So please, please, please
Let me, let me, let me
Let me get what I want
This time

The Smiths
AmNeSiA
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 318



« Reply #23 on: 15-02-2011, 18:12:07 »

Quote
Insert Quote
Riesumo questa discussione in quanto cade a pennello con un potenziale incontro che potremmo fare verosimilmente a metà Marzo.
L'incontro aprirebbe il ciclo di seminari che stiamo organizzando per il secondo semestre con un ospite d'eccezione (per il momento non anticipo altro in quanto siamo in "trattativa") riguardante proprio i Social Network.

Che ne pensate? Come vi sembra come seminario introduttivo del "ciclo" di seminari che ci vedranno coinvolti nel secondo semestre?

Per chi non lo ricordasse vi ricordo che mi riferisco a questa discussione.

Aspetto vostri commenti,

A presto

Andrea

davvero una proposta interessante  ok
Logged
speedpn
Matricola
*
Offline Offline

Posts: 10


« Reply #24 on: 05-04-2011, 17:52:05 »

Per dovere di cronaca mi sono laureato giorno 31 e la mia tesi è la testimonianza che l'università ci ha tentato e pensato (e fallito), in quanto il mio progetto riguardava proprio la realizzazione di un socialnetwork, purtroppo poi all'atto pratico non se ne è fatto nulla, credo (qui entro nel campo delle supposizioni) che infatti a causa dei tagli sia stato tutto bloccato a data  da destinarsi.
Comunque leggendo i post ho notato che ci sono tanti detrattori, beh a questi posso dire che hanno ragione se il tutto fosse usato solo dagli studenti per azzerare la loro vita sociale, ma che sia abbastanza utile farlo per consentire comunicazioni più agevoli tra studenti, professori e ricercatori, anche di facoltà differenti.
Logged
ɹǝǝuıƃuǝsɹǝʌǝɹ
Administrator
God of the Forum
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 4.474


Più grande è la lotta, e più è glorioso il trionfo


WWW
« Reply #25 on: 05-04-2011, 23:10:22 »

Prima di tutto... congratulazioni per la tua laurea  beer.

Seconda cosa, che mi ha incuriosito: in che maniera i tagli all'FFO (fondo di finanziamento ordinario) potrebbero aver impedito la costruzione da parte tua del social network online?
Forse speravi di essere pagato pray (magari !)?
Logged

La grande marcia della distruzione mentale proseguirà. Tutto verrà negato. Tutto diventerà un credo. È un atteggiamento ragionevole negare l'esistenza delle pietre sulla strada; sarà un dogma religioso affermarla. È una tesi razionale pensare di vivere tutti in un sogno; sarà un esempio di saggezza mistica affermare che siamo tutti svegli. Accenderemo fuochi per testimoniare che due più due fa quattro. Sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Non ci resterà quindi che difendere non solo le incredibili virtù e saggezze della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile: questo immenso, impossibile universo che ci guarda dritto negli occhi. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l'erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Saremo tra coloro che hanno visto eppure hanno creduto.

In tutto, amare e servire.

  
                            ن                           
I can deal with ads,
I can deal with buffer,
but when ads buffer
I suffer...

...nutrimi, o Signore, "con il pane delle lacrime; dammi, nelle lacrime, copiosa bevanda...

   YouTube 9GAG    anobii  S  Steam T.B.o.I. Wiki [univ] Lezioni private  ʼ  Albo d'Ateneo Unicode 3.0.1
Usa "Search" prima di aprire un post - Scrivi sempre nella sezione giusta - Non spammare - Rispetta gli altri utenti - E ricorda di seguire il Regolamento
speedpn
Matricola
*
Offline Offline

Posts: 10


« Reply #26 on: 06-04-2011, 13:41:52 »

Beh quando il tutto deve far parte del nuovo portale studenti, creato e gestito da un team di dottori, penso che qualche soldino ci voglia, che poi i dottori si siano appoggiati a stagisti e poi tesisti come me ci può stare e già per me è un compenso più che sufficiente.
Logged
Pages: 1 [2]   Go Up
Print
Jump to: