Pages: 1 ... 18 19 [20] 21 22 ... 24   Go Down
Print
Author Topic: AA 2010-2011: Quesiti a risposta aperta  (Read 84041 times)
0 Members e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Giuseppe Scollo
Moderator
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Posts: 1.511


« Reply #285 on: 27-01-2012, 04:25:38 »

Guaradndo pure lo schema Il registro H non è collegato al Bus B.
Questo è il vero punto di partenza della risposta giusta, ciò che ha scritto prima è irrilevante alla domanda. Oltre al fatto che il registro H è collegato solo all'input A della ALU, deve considerare gli input di controllo della ALU e quali funzioni essi le permettano di calcolare.
Logged
Gladior
Matricola
*
Offline Offline

Posts: 87


« Reply #286 on: 27-01-2012, 18:58:00 »

Guaradndo pure lo schema Il registro H non è collegato al Bus B.
Questo è il vero punto di partenza della risposta giusta, ciò che ha scritto prima è irrilevante alla domanda. Oltre al fatto che il registro H è collegato solo all'input A della ALU, deve considerare gli input di controllo della ALU e quali funzioni essi le permettano di calcolare.

Ciascuno dei registri è pilotato da uno o due segnali di controllo, nel caso specifico freccia bianca per abilitare l'output del registro verso il bus B.Gli unici due registri ad essere sprovvisti di suddetto segnale sono appunto MAR e H. Infatti H è l'unico possibile input sinistro della ALU ed è quindi sempre abilitato.Infatti osservando i segnali di controllo che gestiscono le funzioni  dell'ALU, è possibile solo effettuare B-A,la configurazione corrispondente è (F0;F1;ENA;ENB;INVA;INC;), tutti impostati a (1).Dove B è uno dei registri collegati con il Bus B. Mentre A risulta essere H  l'unico possibile input sinistro della ALU ed è quindi sempre abilitato.
« Last Edit: 27-01-2012, 18:59:55 by Gladior » Logged
Gladior
Matricola
*
Offline Offline

Posts: 87


« Reply #287 on: 27-01-2012, 19:15:22 »

Guaradndo pure lo schema Il registro H non è collegato al Bus B.
Questo è il vero punto di partenza della risposta giusta, ciò che ha scritto prima è irrilevante alla domanda. Oltre al fatto che il registro H è collegato solo all'input A della ALU, deve considerare gli input di controllo della ALU e quali funzioni essi le permettano di calcolare.

Ciascuno dei registri è pilotato da uno o due segnali di controllo, nel caso specifico freccia bianca per abilitare l'output del registro verso il bus B.Gli unici due registri ad essere sprovvisti di suddetto segnale sono appunto MAR e H. Infatti H è l'unico possibile input sinistro della ALU ed è quindi sempre abilitato.Infatti osservando i segnali di controllo che gestiscono le funzioni  dell'ALU, è possibile solo effettuare B-A,la configurazione corrispondente è (F0;F1;ENA;ENB;INVA;INC;), tutti impostati a (1).Dove B è uno dei registri collegati con il Bus B. Mentre A risulta essere H  l'unico possibile input sinistro della ALU ed è quindi sempre abilitato.
Lezione 11 (Quesito 21)
La sintassi di Mal Per l'espressione a destra di un assegnamento permette la sottrazione  a una variabile di 1 o della Variabile H ma non  di un'altra variabile. Perchè?
 questi due quesiti sono molto simili  tra loro.
Logged
Giuseppe Scollo
Moderator
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Posts: 1.511


« Reply #288 on: 28-01-2012, 21:47:01 »

questi due quesiti sono molto simili  tra loro.
Vero, ma non identici. La differenza sta nella possibilità di sottrarre 1 a una variabile. Con quali valori dei segnali di controllo si può realizzare questa funzione?
Logged
Gladior
Matricola
*
Offline Offline

Posts: 87


« Reply #289 on: 29-01-2012, 18:46:25 »

questi due quesiti sono molto simili  tra loro.
Vero, ma non identici. La differenza sta nella possibilità di sottrarre 1 a una variabile. Con quali valori dei segnali di controllo si può realizzare questa funzione?
Nel caso specifico i valori dei segnali di controllo che permettono di realizzare questa funzione sono:
F0=1
F1=1
ENA=0
ENB=1
INVA=1
INC=0
Questi sono i segnali che permettono la funzione   Dest=Source-1.
Mentre per la funzione che  riguarda Dest=Source-H i segnali di controllo dell'Alu devono essere settati :
F0=1
F1=1
ENA=1
ENB=1
INVA=1
INC=1
Logged
Giuseppe Scollo
Moderator
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Posts: 1.511


« Reply #290 on: 08-03-2012, 11:46:08 »

L'argomento è ridenominato, per distinguerlo da quelli delle successive edizioni dell'insegnamento.
Logged
کtεvЭ
Matricola
*
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 40



« Reply #291 on: 30-04-2012, 10:21:35 »

Code:
Un calcolatore ha un bus a 200 MHz, 32 bit per ciclo, e un disco Ultra4-SCSI che lo usa a 160 MB/s. La CPU ha un ciclo esecutivo di 1 ns. In che misura percentuale il disco la rallenta (max 5 righe)

 Io ho pensato che siccome lo scsi utilizza un bus di 160 MHz/s e il bus del calcolatore è di 200 il disco scsi rallenta la cpu di 40 MHz/s pari al 33% della sua velocità disponibile.
Qui c'è un conto giusto ma non esplicitato (40 = 160/4, dove 4 è il n. di byte per ciclo, 4 = 32/8), e un conto sbagliato: 40 è il 20% di 200, non il 33%.

Questa è la mia soluzione, che porta ad un risultato equivalente a quello del professore.

200MHz con 32 bit per ciclo equivale a dire:

Accessi al bus: 200M/sec per 32 bit ogni accesso.

32bit = 4B (1B = 8bit, 32/8 = 4).

200M * 4B = 800MB/sec

Lo SCSI trasferisce 160MB/sec

Secondo la proporzione:

800 : 100 = 160 : x

(100 * 160) / 800 = 20.

Questo 20% indica a che percentuale lavora lo SCSI rispetto al Bus, quindi la risposta corretta non dovrebbe essere 80%? (100% del bus meno il 20% dello SCSI).
Logged

<< Poco importano le note in musica, contano le sensazioni che esse producono >> .
Giuseppe Scollo
Moderator
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Posts: 1.511


« Reply #292 on: 30-04-2012, 22:09:17 »

Questo 20% indica a che percentuale lavora lo SCSI rispetto al Bus, quindi la risposta corretta non dovrebbe essere 80%? (100% del bus meno il 20% dello SCSI).
Basta intendersi sulla terminologia. Si chiede in che misura percentuale il disco rallenti la CPU. Se questa lavora al 80% invece che al 100% di quanto le permetterebbe il bus in assenza del disco, si intende che questo la rallenti del 20%. In breve, sembra controintuitivo dire che il rallentamento sia tanto maggiore quanto minore è l'effetto: in tale terminologia, un rallentamento del 100% sarebbe un rallentamento nullo.
Logged
کtεvЭ
Matricola
*
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 40



« Reply #293 on: 11-05-2012, 12:29:21 »

Quesito 23 Lezione 8:
Modificare il circuito seguente (Fig. 3.25 del testo) per ottenere un generatore di impulsi sul fronte di discesa del clock, e tracciarne i diagrammi temporali dei segnali.

Ho usato lo stesso circuito del libro sostituendo la porta AND con una porta NOR. L'impulso si trova infatti quando i segnale di clock e NOT clock valgono 0,ovvero sul fronte di discesa.

Link Immagine
Logged

<< Poco importano le note in musica, contano le sensazioni che esse producono >> .
کtεvЭ
Matricola
*
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 40



« Reply #294 on: 14-05-2012, 10:14:01 »

Quesito 22 Lezione 8:

Link Immagine

Ho nominato: Input in alto = A, Input in basso = B.
Quando B è 1, allora il secondo ingresso della porta OR è sempre 0. Mentre quando B è 0, il secondo ingresso della porta OR è uguale al valore dell'output precedente.
Se A=0 e B=0  il valore di output del circuito resta invariato (memoria di 1 bit). Se A=1 per qualsiasi valore di B l'output è 1.
Se A=1 e B=impulso allora l’output è sempre 1.
Se A=impulso e B=1, l’output è semplicemente un impulso ritardato dalla porta OR, poiché la porta AND ha come output sempre 0 (ha un ingresso sempre a 0 ed un altro che varia in base al valore di output precedente).

Non riesco però a capire come può funzionare da flip-flop.
Logged

<< Poco importano le note in musica, contano le sensazioni che esse producono >> .
کtεvЭ
Matricola
*
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 40



« Reply #295 on: 22-05-2012, 09:31:27 »

Quote
Calcolare quanti nanosecondi impiega Mic-1 a 2 GHz per eseguire l'istruzione Java "i = j + k;" (max 5 righe).

Tale codice in Mic-1 ha bisogno di 2 ILOAD (j e k), un ISTORE (i) e un IADD (j+k), ovvero 5+5 (iload)+ 6 (istore) + 3 (iadd) = 19 istruzioni da eseguire. Dato che 2 Ghz consentono 2 miliardi di operazioni al secondo, con una proporzione (2 miliardi : 1 = 19 : x) otteniamo 0,0000000095 sec, il nanosecondo è un miliardesimo di secondo, quindi 9,5 ns.

Ho un dubbio su questa soluzione. Ogni volta che viene eseguita un'operazione, l'ultima istruzione è un salto verso Main, che contiene a sua volta un'istruzione, quest'ultima non va contata?
Logged

<< Poco importano le note in musica, contano le sensazioni che esse producono >> .
Giuseppe Scollo
Moderator
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Posts: 1.511


« Reply #296 on: 24-05-2012, 06:24:59 »

Quesito 22 Lezione 8:
Non riesco però a capire come può funzionare da flip-flop.
Funziona da flip-flop S/R dando un impulso a una delle due porte, con l'altra a 0. L'impulso S (cioè alla porta A, con B=0) dà l'output 1, che permane fino a nuovo impulso poiché, come lei nota:
Quote
Se A=0 e B=0  il valore di output del circuito resta invariato (memoria di 1 bit).
Analogamente, l'impulso R (cioè alla porta B) dà l'output 0, che permane fino a nuovo impulso per la stessa ragione.
Logged
Giuseppe Scollo
Moderator
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Posts: 1.511


« Reply #297 on: 24-05-2012, 06:32:15 »

Quote
Calcolare quanti nanosecondi impiega Mic-1 a 2 GHz per eseguire l'istruzione Java "i = j + k;" (max 5 righe).

Tale codice in Mic-1 ha bisogno di 2 ILOAD (j e k), un ISTORE (i) e un IADD (j+k), ovvero 5+5 (iload)+ 6 (istore) + 3 (iadd) = 19 istruzioni da eseguire. [...]

Ho un dubbio su questa soluzione. Ogni volta che viene eseguita un'operazione, l'ultima istruzione è un salto verso Main, che contiene a sua volta un'istruzione, quest'ultima non va contata?
Sì, dunque le microistruzioni da eseguire sono 23, non 19.
Logged
vertigo86
Matricola
*
Offline Offline

Posts: 16


« Reply #298 on: 24-05-2012, 14:51:56 »

Salve, due domande non mi sono chiare...

Domanda 1)

Sarebbe possibile usare una IFU più economica in Mic-2, con registro di scorrimento da 5 byte invece che 6?
Ed una con registro di scorrimento da 4 byte? Motivare le risposte

Domanda 2)

Se oltre il 90% dei file occupano al più 8KB ca. mentre gli altri usano oltre il 90% dello spazio disco occupato, che si può dire della dimensione ottimale dei blocchi del disco? Formulare la risposta

GRAZIE




Logged
Giuseppe Scollo
Moderator
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Posts: 1.511


« Reply #299 on: 24-05-2012, 21:53:09 »

Salve, due domande non mi sono chiare...

Domanda 1)

Sarebbe possibile usare una IFU più economica in Mic-2, con registro di scorrimento da 5 byte invece che 6?
Ed una con registro di scorrimento da 4 byte? Motivare le risposte

Domanda 2)

Se oltre il 90% dei file occupano al più 8KB ca. mentre gli altri usano oltre il 90% dello spazio disco occupato, che si può dire della dimensione ottimale dei blocchi del disco? Formulare la risposta

GRAZIE
C'è un topic apposito per le domande a risposta aperta dell'anno scorso: AA 2010-2011: Quesiti a risposta aperta

Ricollocherò lì questa comunicazione domani (venerdì 25), e le risponderò la prossima settimana, se nel frattempo non lo avrà già fatto qualcun altro.
Logged
Pages: 1 ... 18 19 [20] 21 22 ... 24   Go Up
Print
Jump to: