Pages: 1 [2] 3 4   Go Down
Print
Author Topic: Studenti organizzano banchetto informativo. L'Ateneo gli chiede 300 euro  (Read 9706 times)
0 Members e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Eleirgab
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 344


Apprezzatemi ora. Eviterete la fila


WWW
« Reply #15 on: 05-06-2012, 20:42:14 »

Credo che non ci sia alcun male a chiedere un "affitto" di uno spazio a chiunque ne faccia richiesta, ma questa frase la vorrei spiegare prima di un'insurrezione popolare:
Io sono dell'idea che molte persone (in generale, non caso per caso) utilizzino ideali e sentimenti che molte persone hanno nel profondo, esclusivamente per raggiungere il loro scopo (non parlo del collettivo, sia chiaro); questo per dire cosa? Se il messaggio è sentito veramente, i 300 euro (credo simbolici più che altro) non devono essere un blocco (a dimostrazione del fatto che si vuole davvero mandare un messaggio), al massimo un possono essere sentiti some un piccolo prezzo per comunicare. Questa polemica che si sta creando la vedo come una "furbata" per non pagare e fare propaganda elettorale; nessuno e dico nessuno che davvero voglia raggiungere uno scopo vero si ferma davanti ad un qualsiasi ostacolo (tantomeno il denaro), ma qui si grida allo scandalo. Ma per cosa? Se io voglio utilizzare un mezzo, lo pago.
Se voglio un pc, lo pago (immaginatevi di andare in un centro commerciale e pretendere un tablet gratis perché avete un messaggio importante da mandare...), insomma per farla breve ogni cosa che si utilizza, ha un costo (o se vogliamo vederla diversamente, un'energia scambiata); altro esempio, se corro, chiedo al corpo di spostarsi e quindi brucio energia; energia che il mio corpo chiede dopo lo sforzo (o durante). Nessuno di noi nega al proprio corpo questa richiesta. Ora, mi sfugge la "lotta" che dobbiamo fare con l'università, perché chiede euro per uno spazio che viene occupato ed utilizzato.
Domanda: insorgereste se uno spazio (es. aula magna del DMI) utilizzato per una conferenza, fosse dato in affitto?
Io (personalmente) credo di no, altrimenti avrei visto un sacco di manifestazioni.

Qui il discorso è da fare in modo coerente. E parlando di coerenza, mi aspetto dal collettivo (soprattutto quelli che conosco e che mi conoscono) un comportamento migliore, che sia d'esempio per gli altri. Perché scrivo questo? Perché trovo sbagliato "spammare" in tutto il dipartimento, in ogni angolo, colonna, macchinetta, aula studio e tutti i posti che non siano le bacheche, manifesti di ogni genere. Questo comportamento non ha nulla che possa suggerire di essere d'esempio per gli altri e quindi non manda alcun messaggio positivo o propositivo.

Un saluto a tutti, buona discussione

Matteo

Il tuo raginamento fila senza intoppi, me credo ci sia un vizio di fondo: paragonare il privato al pubblico.
Per esempio, l'anno scorso in aula magna abbiamo organizato una conferenza sul tema del nucleare col prof. Pagano, che aveva un fine divulgativo e non didadittico (infatti non abbiamo parlato assolutamente di informatica) e non abbiam dovuto sganciare nemmeno un euro. Se l'universitybox (ad esempio) paga lo spazio, non posso che esserne contento: è un'iniziativa privata con un chiaro scopo di lucro. Tuttavia se un gruppo di studenti, che pagan le tasse, voglion mettere su un banchetto, non credo si possa usare lo stesso metro di paragone. Come quando si è fatto lo streaming delle partite del mondiale qui in dipartimento, ci sono casi e casi, non penso si possa usare un sistema risolutivo comune.
Logged

Collettivo SDAI

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GIT d-- s+:+ a-- C++ UL++ P L+++ E- W+++>$ N? o? K- w-- O? M V? PS++ PE- Y+ PGP- t 5? X+ R>+ tv-- b++ DI+++ D- G e h! r y+
------END GEEK CODE BLOCK-----
Daréios89
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 2.679


La musica è la forma d'arte suprema.


« Reply #16 on: 05-06-2012, 20:47:27 »

Anche a me sembra un pò esagerato.....sarà diverso, ma quando è capitato di utilizzare qualche aula per discutere delle riforme, non mi pare che abbiano fatto pagare qualcosa ma è stata semplicemente concessa l' aula ai rappresentanti, tra cui Eleirgab (mi manchi  ). Mi sbaglierò, sarà un discorso diverso quello del banchetto....ma ad un certo punto....non capisco che tutela sia quella di versare 300 euro.....che assomigliano molto ad una rata universitaria.
Logged

"Utilizzare sempre de l'Hôpital.....è come andare a caccia di farfalle con un bazooka".
matteobuffa
Administrator
Apprendista Forumista
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 258


Why so serious?


« Reply #17 on: 05-06-2012, 21:01:08 »

[...] in aula magna abbiamo organizato una conferenza sul tema del nucleare col prof. Pagano, che aveva un fine divulgativo e non didadittico [...]

Vero, verissimo. C'ero anche io, e sono rimasto soddisfatto, con molti chiarimenti "in tasca" dopo la conferenza. Ma (e sottolineo ma) il suo punto di vista era superpartes, non ha dato un'opinione e non si è schierato (non più di tanto almeno); ha preferito informare i presenti.
Ripeto ragazzi, il mio è un punto di vista, non voglio convincere nessuno.


Anche a me sembra un pò esagerato.....sarà diverso, ma quando è capitato di utilizzare qualche aula per discutere delle riforme, non mi pare che abbiano fatto pagare qualcosa ma è stata semplicemente concessa l' aula ai rappresentanti [...]

Anche questo è vero, ma ricorda che questo succede da noi (nel DMI), dove siamo liberali per natura :-)
In altri dipartimenti non funziona così, noi siamo e restiamo privilegiati, non prendetela come una cosa dovuta, non sempre almeno.

Ri-ciao

Matteo
Logged

shiny
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 810



WWW
« Reply #18 on: 05-06-2012, 21:18:54 »

...
Il tuo associare "Ingegneria Fuori Campo" al "Collettivo SDAI" (Corsi di laurea diversi, dipartimento diverso) non è strumentalizzare?  (sicuramente è un po' superficiale come considerazione)
In che modo sto strumentallizzando? e poi cosa? che fine avrei nel dire che il comportamento allarmatico di entrambe le associazioni e' al fine di propaganda politica? inoltre non e' un dato di fatto che pubblicate notizie di poco conto facendole sembrare la fine del mondo? testate
Quote
...
Nessuno vuole IMPORRE proprio niente caro il mio shiny, si tratta solo di lottare per i propri diritti e di PROPORRE idee che possono essere considerate giuste o sbagliate, ma ciò non toglie che si debba avere la libertà di poterle diffondere 
....
Non vedo cosa ci sia di sbagliato 
...
Credo che a nessun componente del Collettivo SDAI interessi nessuna sorta di "scambio". Piuttosto si tratta (risulterò noioso, ma che ci posso fare?!  testate ) di PROPORRE idee (condivisibili o meno) che possano migliorare una situazione che sta degenerando ormai da anni all'interno dell'Università (ma a quanto pare c'è ancora qualcuno che non se n'è reso conto  boh )
...
Se la gente percepisce questo l'"Università di Catania" tanto buona non è.... (ma a quanto pare c'è ancora qualcuno che non se n'è reso conto  boh)
 
Che tu le condivida o no, o che voi ne siate consapevoli o no, sta di fatto che usate delle "armi della persuasione" che servono a far dare una risposta automatica ai soggetti che ne vengono colpiti (costruirvi una figura di autoritaria,benevola e simpatica) ... I post allarmistici di shin ne sono la prova, infatti sono l'implementazione di una tecnica di persuasione utilizzata molto spesso in politica... la sensazione di paura crea stress nelle persone che sono molto piu' favorevoli a recepire le suggestioni che chi comunica vuole inviare.

Per essere piu' specifico faccio un esempio (ma cio' si puo' applicare ad ogni post di shin dell'ultimo periodo che ho letto): shin tempo fa ha pubblicato un post raccapricciante su come vengono uccisi i cani in ucraina e inoltre ha detto pubblicamente che lui si impegna per boicottare gli europei... adesso che sia giusta o sbagliata la scelta di shin, dal punto di vista psicologico ha fatto una gran cosa... ha suscitato (volontariamente o involontariamente) in chi ha un cane (ma forse anche in altri) una paura accecante e poi ha dato una soluzione che ha riportato il lettore impaurito a dire anche io mi comporto come shin... in altre parole ha "installato" nella testa del lettore l'associazione "shin e' una persona giusta e di cui si ci puo' fidare". Inoltre dato che shin posta sempre a nome del collettivo presto l'associazione che si crea e' "il collettivo sdai e' formato da persone giuste e di cui si ci puo' fidare"

Il ragionamento che fai sui regolamenti che si da la collettività è giusto. Però, c'è un però... 
I regolamenti sono fatti da un gruppo rappresentativo della collettività e quindi possono non rispiecchiare (del tutto o in parte) il pensiero maggioritario della collettività. Dunque se una parte della collettività si accorge che c'è qualcosa che non va si può attivare per cercare di modificarla.
Poi: non è che non ci si iscrive in un'università per alcuni aspetti del regolamento (che obiettivamente non si possono o è difficile conoscere), ma una volta iscritti si può cercare di migliorarlo (servizio per la collettività).
A questo punto bisogna decidere se è giusto far pagare 300€ per avere un'autorizzazione del genere (attenzione non dico che non bisogna chiedere autorizzazione, chiedo se è giusto pagare). Se ci riflettiamo bene la risposta è semplice (in cuor nostro la sappiamo). Fatto ciò bisogna attivarsi (se si vuole) per cambiarla. Il primo passo può essere protesta, informazione e via via fino al possibile raggiungimento del miglioramento
Guarda secondo me e' giusto far pagare una cifra simbolica per far occupare i propri locali a chi vuole farsi propaganda politica... tutt'altro paio di maniche sarebbe stato se qualcuno come il prof pagano, che e' un fisico affermato, volesse parlare del nucleare.
...
Tu non hai proprio la minima idea di quali sono i nostri progetti, visto che parli in questo modo. Tanto per cominciare, l'incarico di rappresentante degli studenti non è retribuito quindi non capisco quale sarebbe il senso di <<fingere di battersi per tutti questi ideali solo per farsi dare il voto>>.
...
Ma prima di parlare perchè non vi informate? Il Movimento Studentesco Catanese e tutti i collettivi che vi fanno parte, svolgono attività politica su territorio da ANNI.

In particolare: il Collettivo SDAI è politicamente attivo da due anni, e noi non promettiamo e non prometteremo MAI niente a nessuno. Noi ci battiamo per i nostri ideali come abbiamo sempre fatto, dall'occupazione dell'anno scorso in protesta contro la riforma gelmini alle proteste di quest'anno come quella della mancanza d'igiene nel DMI.

Il fatto che ambiamo ad ottenere ruoli di rappresentanti degli studenti, è semplicemente per ottenere un'arma in più per continuare le nostre battaglie e per nessun altro motivo! Anche perchè, come ho già detto prima, non è un lavoro che viene retribuito quindi non capisco quali altri loschi piani dovrebbero esserci dietro! E in ogni caso, con o senza rappresentanti degli studenti, continueremo la nostra lotta finchè ci saranno motivi per cui batterci e finchè avremo le forze!

Prima di attaccare le associazioni studentesche informati bene sul loro operato!
Mi vuoi dire che la tua massima aspirazione e' restare rappresentante degli studenti a vita?
Tu dovresti sapere meglio di me gli "stipendi" di chi e' all'ersu o di chi sta ai piani alti...
Anzi a dire il vero penso che un obiettivo vostro dovrebbe essere (se gia non lo e') occupare il posto di rappresentanza all'ersu in quanto cosi' potete avere un po' di fondi per la vostra associazione.
Inoltre una volta avuti i contatti giusti dalla politica universitaria alla politica statale il salto e' piccolo.

P.S. Ho letto quasi 100 libri/articoli di psicologia e di comunicazione nell'ultimo anno e ho speso anche un bel po' di soldi in formazione. Inoltre ho contatti ai piani alti che mi hanno istruito ben bene sul come funziona la politica universitaria... in altre parole, non parlo tanto per parlare.
« Last Edit: 06-06-2012, 00:37:59 by shiny » Logged
trinoox
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 590



WWW
« Reply #19 on: 05-06-2012, 21:24:53 »

esistono milioni di altri modi per presentare un'associazione, anche più propositivi ... giornalini, siti web, manifesti... avrei potuto capire se si fosse trattato fornire un servizio ben preciso e di cui si sentiva la necessità... ma addirittura presentare l'associazione... dai... come si fa a pretendere di farlo gratis, utilizzando spazi comuni(che quindi pagano tutti)!!!
Fra l'altro le associazioni universitarie riconosciute(dall'università stessa) ricevono dei soldi per svolgere tutte le attività che vogliono... che sicuramente sono pochi rispetto a ciò che uno vorrebbe fare... ma non si può pretendere di farsi pubblicità cosi. Anche a me sinceramente sembra un modo per farsi "vedere" prima delle elezioni... che se non erro sono quelle del senato accademico... e sempre se non erro... i senatori accademici ricevono gettone di presenza(soldi insomma...).
Sarei stato contrario nel caso in cui vi avessero chiesto soldi per un banchetto in cui si faceva qualcosa di preciso ed utile per la collettività... ma cose c'è di utile nella presentazione di una nuova associazione? Da che mondo e mondo, nel dipartimento tutti quelli che hanno svolto attività lo hanno fatto parlando con le persone nella sala delle macchinette ... e girando... quindi non è che sia una cosa cosi "essenziale" avere un tavolo(spero possa anche essere un suggerimento...).
Insomma è una polemica inutile.. è giusto che ognuno possa esprimere le proprie idee... ma non tiriamo troppo la corda con queste cose... i problemi dell'università sono altri e ben più gravi...
Logged

"Se segnassimo a caso dei punti su un foglio di carta, si potrebbe individuare sempre e comunque un'equazione matematica tale da rendere conto di quanto fatto." - Leibniz
MAX
Matricola
*
Offline Offline

Posts: 24



« Reply #20 on: 05-06-2012, 23:07:40 »

Capisco chi pensa che sia giusto far pagare questa associazione (o chiunque altro) perchè ritiene che sia una cosa privata, una pubblicità, una "propaganda politica"(in senso negativo).
Capisco pure i ragionamenti sulla persuasione, sull'allarmismo e devo dire che in parte sono d'accordo perchè bisogna dare il giusto peso alle cose e la gente potrebbe farsi influenzare senza ragionare, quindi è importante stare attenti quando si scrivono gli articoli!
Adesso bisogna fare un passo avanti: capire cos'è la politica! L'ambiente politico in cui viviamo lo si può definire "politicante", "politichese", non so... Quello che voglio dire è che in Italia la politica dei piani alti non fa politica ma si occupa di cose private a scopo di lucro. Quindi si pensa sia giusto fare pagare per un'idea politica o per "affiitto di nulla". Ma in realtà tutti siamo politici, anzi abbiamo il diritto/dovere di essere politici. I greci dicevano l'uomo o è "idiotes"([...]mentalità privata e meschina, persona di corto intendimento che non riesce ad andare al di là delle proprie idee limitate[...]) o è "polites".
Quello preso in esame non è un grosso problema (ma pur sempre un problemino esistente), però è importante che si parli sempre più di politica, che si faccia più politica senza mettere barriere. Quindi le persone ne dovrebbero parlare liberamente in tutti i sensi. Stando sempre attenti a quelli che vogliono fare i politicanti e non esprimere la proprio idea di gestione della collettività!

PS Sono andato oltre, scusate 
Logged
shiny
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 810



WWW
« Reply #21 on: 06-06-2012, 00:33:48 »

Capisco chi pensa che sia giusto far pagare questa associazione (o chiunque altro) perchè ritiene che sia una cosa privata, una pubblicità, una "propaganda politica"(in senso negativo).
Capisco pure i ragionamenti sulla persuasione, sull'allarmismo e devo dire che in parte sono d'accordo perchè bisogna dare il giusto peso alle cose e la gente potrebbe farsi influenzare senza ragionare, quindi è importante stare attenti quando si scrivono gli articoli!
Adesso bisogna fare un passo avanti: capire cos'è la politica! L'ambiente politico in cui viviamo lo si può definire "politicante", "politichese", non so... Quello che voglio dire è che in Italia la politica dei piani alti non fa politica ma si occupa di cose private a scopo di lucro. Quindi si pensa sia giusto fare pagare per un'idea politica o per "affiitto di nulla". Ma in realtà tutti siamo politici, anzi abbiamo il diritto/dovere di essere politici. I greci dicevano l'uomo o è "idiotes"([...]mentalità privata e meschina, persona di corto intendimento che non riesce ad andare al di là delle proprie idee limitate[...]) o è "polites".
Quello preso in esame non è un grosso problema (ma pur sempre un problemino esistente), però è importante che si parli sempre più di politica, che si faccia più politica senza mettere barriere. Quindi le persone ne dovrebbero parlare liberamente in tutti i sensi. Stando sempre attenti a quelli che vogliono fare i politicanti e non esprimere la proprio idea di gestione della collettività!

PS Sono andato oltre, scusate 
Sono d'accordo con te... l'italia fa schifo proprio perche' la classe politica fa schifo. E sono d'accordo sul fatto che la politica va fatta come si deve e che il parlare di politica puo' fare solo bene alla gente... un'altro paio di maniche e' pretendere degli spazi dell'universita' per parlarne. E un'altro paio di maniche e' suggestionare le persone utilizzando trucchetti psicologici che a mio avviso sono di cattivo gusto.
Logged
Eleirgab
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 344


Apprezzatemi ora. Eviterete la fila


WWW
« Reply #22 on: 06-06-2012, 02:11:27 »

Fra l'altro le associazioni universitarie riconosciute(dall'università stessa) ricevono dei soldi per svolgere tutte le attività che vogliono... che sicuramente sono pochi rispetto a ciò che uno vorrebbe fare... ma non si può pretendere di farsi pubblicità cosi. Anche a me sinceramente sembra un modo per farsi "vedere" prima delle elezioni... che se non erro sono quelle del senato accademico... e sempre se non erro... i senatori accademici ricevono gettone di presenza(soldi insomma...).

Un pò erri, le elezioni sono sia per gli organi superiori che inferiori. In ogni caso non credo che sia un'associazione riconosciuta e che prenda dei soldi (ma qui alla fin fine potrei errare anch'io Cheesy )

Rispondendo velocemente a shiny, perché non voglio dilungarmi in ciò che personalmente considero OT, dico solo che non tutto quello che posta Shin e a nome del collettivo, tipo l'esempio dei cani ucraini da te stesso citato. Il collettivo SDAI non è un gigante bolscevico che assorbe la personalità di chi vi partecipa, ma solo un gruppo di persone con ideali comuni che vogliono provare a migliorare le cose, e ti garantisco che noi, sia da eletti che da non eletti, continueremo a farlo, perché alla fin fine stiamo parlando degli ordini inferiori, dove non si ricevono soldi e non si apre nessuna fulgida carriera politica, quindi su, niente complottismi.
Logged

Collettivo SDAI

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GIT d-- s+:+ a-- C++ UL++ P L+++ E- W+++>$ N? o? K- w-- O? M V? PS++ PE- Y+ PGP- t 5? X+ R>+ tv-- b++ DI+++ D- G e h! r y+
------END GEEK CODE BLOCK-----
shiny
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 810



WWW
« Reply #23 on: 06-06-2012, 09:46:21 »

Rispondendo velocemente a shiny, perché non voglio dilungarmi in ciò che personalmente considero OT, dico solo che non tutto quello che posta Shin e a nome del collettivo, tipo l'esempio dei cani ucraini da te stesso citato. Il collettivo SDAI non è un gigante bolscevico che assorbe la personalità di chi vi partecipa, ma solo un gruppo di persone con ideali comuni che vogliono provare a migliorare le cose, e ti garantisco che noi, sia da eletti che da non eletti, continueremo a farlo, perché alla fin fine stiamo parlando degli ordini inferiori, dove non si ricevono soldi e non si apre nessuna fulgida carriera politica, quindi su, niente complottismi.
Chi ha detto che siete un gigante bolscevico? Non dico che sia sbagliato voler fare politica e non dico neanche che sia sbagliato avere delle ambizioni in tal senso... Dico che e' sbagliato creare un clima di stress attorno alle elezioni perche' una scelta fatta sotto stress, la maggior parte delle volte e' fatta senza ragionarci (tutti sanno le cavolate fatte quando si decide qualcosa sotto stress).
Logged
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #24 on: 06-06-2012, 11:41:28 »

Rispondendo velocemente a shiny, perché non voglio dilungarmi in ciò che personalmente considero OT, dico solo che non tutto quello che posta Shin e a nome del collettivo, tipo l'esempio dei cani ucraini da te stesso citato. Il collettivo SDAI non è un gigante bolscevico che assorbe la personalità di chi vi partecipa, ma solo un gruppo di persone con ideali comuni che vogliono provare a migliorare le cose, e ti garantisco che noi, sia da eletti che da non eletti, continueremo a farlo, perché alla fin fine stiamo parlando degli ordini inferiori, dove non si ricevono soldi e non si apre nessuna fulgida carriera politica, quindi su, niente complottismi.
Chi ha detto che siete un gigante bolscevico? Non dico che sia sbagliato voler fare politica e non dico neanche che sia sbagliato avere delle ambizioni in tal senso... Dico che e' sbagliato creare un clima di stress attorno alle elezioni perche' una scelta fatta sotto stress, la maggior parte delle volte e' fatta senza ragionarci (tutti sanno le cavolate fatte quando si decide qualcosa sotto stress).


Ciao Shiny, mi dispiace che i miei post qui sul forum ti facciano sentire stressato ma non era mia intenzione stressare nessuno ne mettere ansia e terrore. Come è stato già detto, i post che pubblico sono a mio nome e non a nome del Collettivo. Per il resto, visto che stiamo andando parecchio fuori tema, ti invito a incontrarci di presenza qualche volta al dipartimento perchè mi piacerebbe chiarare un bel pò di cose; ma direi di evitare di continuare a dibattere andando fuori tema. Dunque se ti va, chiedi di me in aula studio.
Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
shiny
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 810



WWW
« Reply #25 on: 06-06-2012, 12:19:30 »

Shin io non dico che tu lo faccia di proposito o che tu abbia dei secondi fini, e non dico che tutte le persone si sentano stressate o abbiano sensazioni di paura leggendo i tuoi post (infatti io li leggo sempre con occhio critico, e non basta un tuo post per cambiarmi lo stato d'animo) cio' non toglie che alcuni, statisticamente parlando, le provano queste sensazioni e ti dico pure che sono del tutto subconsce. Inoltre se pubblichi dei link del sito del collettivo mi sembra ovvio associarvi l'associazione anche se il post lo scrivi te.
Concludo invitandoti ad assumere toni meno allarmisti nelle notizie che pubblichi perche' i problemi gravi sono altri. Uno tra tutti i tagli fatti all'universita' e alla ricerca.

Mi concedo da questo post dato che siamo andati veramente in OT e mi scuso per questo. In dipartimento ormai salgo di rado ma appena ti vedo possiamo parlare tranquillamente 
« Last Edit: 06-06-2012, 12:22:09 by shiny » Logged
SkyWolf
Matricola
*
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 90



« Reply #26 on: 06-06-2012, 12:22:15 »

Sono d'accordo con chi faceva una netta distinzione tra divulgazione scientifica e propaganda politica.
Quando un Professore chiede l'aula magna per discutere di nucleare (come qualcuno ricordava) o si organizzano seminari "non legati ad un marchio", sarebbe scandaloso far pagare l'affitto dei locali.
Diverso il discorso quando a chiedere gli spazi sono società come Universitybox (o come cappero si chiama), che naturalmente verseranno un'adeguata quota, così come quando un'associazione chiede dei locali per fare propaganda politica, che è pubblicità.
Altrimenti il limite qual'è? Estremizzando: posso organizzare un banchetto di un'associazione di leghisti, con slogan come "via i neri dall'Italia"? Posso mettermi nel cortile cercando di convertire la gente al Pastafarianesimo, con la mia associazione di Pastafariani?
Logged

Danilo Catalano.
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #27 on: 06-06-2012, 14:26:02 »

Quote
In dipartimento ormai salgo di rado ma appena ti vedo possiamo parlare tranquillamente

bene, allora aspetterò te visto che non ho idea di chi tu sia Wink
Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
shiny
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 810



WWW
« Reply #28 on: 06-06-2012, 15:53:59 »

Quote
In dipartimento ormai salgo di rado ma appena ti vedo possiamo parlare tranquillamente

bene, allora aspetterò te visto che non ho idea di chi tu sia Wink
Bhe io neanche ma mi basta chiedere in giro univ
Logged
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #29 on: 07-06-2012, 09:14:01 »

Visto che è stata menzionata la conferenza sul nucleare che l'anno scorso il Collettivo SDAI ha organizzato da noi al DMI,  e visto che questo rientra nell'ambito del tema originale della discussione...

Sono d'accordo con chi faceva una netta distinzione tra divulgazione scientifica e propaganda politica.
Quando un Professore chiede l'aula magna per discutere di nucleare (come qualcuno ricordava) o si organizzano seminari "non legati ad un marchio", sarebbe scandaloso far pagare l'affitto dei locali.

Bene! Adesso non sarà possibile nemmeno questo, a meno che non sia coinvolto direttamente qualcuno del personale dell'Ateneo:

http://movimentostudentesco.org/unictlibera

leggete l'articolo che ho linkato, in particolare:

<<Solo nel caso in cui le concessioni “saranno richieste da personale dell'Ateneo, per iniziative direttamente rientranti tra le attività istituzionali dell'Ateneo, e non comportanti alcun costo aggiuntivo per l'amministrazione, lo spazio o il locale richiesto potrà essere concesso gratuitamente al richiedente”. In sostanza nessuno studente potrà ottenere gratuitamente la concessione di spazi.>>

E questo quindi a prescindere dal tema dell'iniziativa, e dalla natura (politica o non) dell'associazione studentesca che la organizza.

PS: Angelo Pagano non è un professore D:
« Last Edit: 07-06-2012, 09:20:50 by Shin » Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
Pages: 1 [2] 3 4   Go Up
Print
Jump to: