Pages: 1 2 [3] 4   Go Down
Print
Author Topic: Studenti organizzano banchetto informativo. L'Ateneo gli chiede 300 euro  (Read 9704 times)
0 Members e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
SkyWolf
Matricola
*
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 90



« Reply #30 on: 07-06-2012, 09:40:11 »

Visto che è stata menzionata la conferenza sul nucleare che l'anno scorso il Collettivo SDAI ha organizzato da noi al DMI,  e visto che questo rientra nell'ambito del tema originale della discussione...

Sono d'accordo con chi faceva una netta distinzione tra divulgazione scientifica e propaganda politica.
Quando un Professore chiede l'aula magna per discutere di nucleare (come qualcuno ricordava) o si organizzano seminari "non legati ad un marchio", sarebbe scandaloso far pagare l'affitto dei locali.

Bene! Adesso non sarà possibile nemmeno questo, a meno che non sia coinvolto direttamente qualcuno del personale dell'Ateneo:

http://movimentostudentesco.org/unictlibera

leggete l'articolo che ho linkato, in particolare:

<<Solo nel caso in cui le concessioni “saranno richieste da personale dell'Ateneo, per iniziative direttamente rientranti tra le attività istituzionali dell'Ateneo, e non comportanti alcun costo aggiuntivo per l'amministrazione, lo spazio o il locale richiesto potrà essere concesso gratuitamente al richiedente”. In sostanza nessuno studente potrà ottenere gratuitamente la concessione di spazi.>>

E questo quindi a prescindere dal tema dell'iniziativa, e dalla natura (politica o non) dell'associazione studentesca che la organizza.

PS: Angelo Pagano non è un professore D:

Innanzitutto, sulla questione "Professore", quotavo semplicemente chi l'aveva riportato prima. Non conosco Angelo Pagano e a questo punto mi chiedo a che titolo parlasse l'anno scorso. In ogni caso era solo per fare un esempio.

Comunque resta il fatto che la maggior parte (se non tutti) dei seminari importanti sono e saranno organizzati da personale dell'ateneo e non comportano spese extra all'ateneo, quindi la divulgazione scientifica, sono sicuro, continuerà ad essere garantita.
Oltretutto lasciami dire che l'articolo da te linkato è nient'altro che propagandistico: "liberticidio", "attacco mortale alla democrazia"; ci mancava solo "lame rotanti contro la costituzione".. Secondo me, signori, state esagerando.
Logged

Danilo Catalano.
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #31 on: 07-06-2012, 10:07:16 »

Quote
Comunque resta il fatto che la maggior parte (se non tutti) dei seminari importanti sono e saranno organizzati da personale dell'ateneo e non comportano spese extra all'ateneo, quindi la divulgazione scientifica, sono sicuro, continuerà ad essere garantita.

Resta comunque il fatto che adesso gli studenti non possono fare nessuna divulgazione scientifica, in quanto non fanno parte del personale dell'ateneo.

Oppure, se ad esempio volessi portare Richard Stallman al nostro dipartimento per farlo parlare di Software Libero (e non della rivoluzione bolscevica), dovrei pagare centinaia di euro perchè Richard Stallman non fa parte del personale dell'Ateneo.
« Last Edit: 07-06-2012, 10:09:26 by Shin » Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
shiny
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 810



WWW
« Reply #32 on: 07-06-2012, 18:03:20 »

Oppure, se ad esempio volessi portare Richard Stallman al nostro dipartimento per farlo parlare di Software Libero (e non della rivoluzione bolscevica), dovrei pagare centinaia di euro perchè Richard Stallman non fa parte del personale dell'Ateneo.
Ti basterebbe far "comparire" che ad organizzare l'evento sia un prof perche' richard stallman parli in aula magna... anzi in generale basterebbe coinvolgere un professore che metta una firma per far in modo che un'iniziativa culturale usufruisca degli spazi di cui ha bisogno  pc
Inoltre preferisco una tassazione del genere al fatto che l'universita' fallisca 
Logged
Eleirgab
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 344


Apprezzatemi ora. Eviterete la fila


WWW
« Reply #33 on: 07-06-2012, 19:48:18 »

Oppure, se ad esempio volessi portare Richard Stallman al nostro dipartimento per farlo parlare di Software Libero (e non della rivoluzione bolscevica), dovrei pagare centinaia di euro perchè Richard Stallman non fa parte del personale dell'Ateneo.
Ti basterebbe far "comparire" che ad organizzare l'evento sia un prof perche' richard stallman parli in aula magna... anzi in generale basterebbe coinvolgere un professore che metta una firma per far in modo che un'iniziativa culturale usufruisca degli spazi di cui ha bisogno  pc

Che esistano le escamotage che permettano di aggirare il sistema, non implica che il sistema sia giusto.
Questo significa che se si volesse fareun qualunque evento di carattere culturale, ma non prettamente scientifico, in qualunque area dell'ateneo di Catania, anche se lo fanno associazioni no-profit e senza scopo di lucro, avranno dei costi estremamente elevati che possono portare a 2 diversi esiti:
1) Non si tiene l'evento
2) Si tiene in altri luoghi
In ogni caso l'Università perde il ruolo di promozione di iniziative e cultari e ricreative che paradossalmente lo statuto d'Ateneo vorrebbe incentivare.

Inoltre sancirebbe anche la fine delle assemblee studentesche in toto, come quelle tenute sul discorso parcheggi, aumento tasse e altri argomenti di interesse generale.
Infine crea un precedente importante, in nessun altro Ateneo (almeno che io conosa) ci sono simili regolamenti, il che può essere veramente pericoloso, non lo prenderei così alla leggera.
Logged

Collettivo SDAI

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GIT d-- s+:+ a-- C++ UL++ P L+++ E- W+++>$ N? o? K- w-- O? M V? PS++ PE- Y+ PGP- t 5? X+ R>+ tv-- b++ DI+++ D- G e h! r y+
------END GEEK CODE BLOCK-----
shiny
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 810



WWW
« Reply #34 on: 07-06-2012, 20:08:12 »

Che esistano le escamotage che permettano di aggirare il sistema, non implica che il sistema sia giusto.
Lo dici te che e' un escamotage... secondo me e' un modo per validare l'evento il fatto che un prof lo appoggi.
Il altre parole se un prof "mette la firma" questo basterebbe a garantire che l'evento sia di un certo interesse per la comunita'... lo stesso non si puo' dire di un evento organizzato da studenti.
Quote
Inoltre sancirebbe anche la fine delle assemblee studentesche in toto, come quelle tenute sul discorso parcheggi, aumento tasse e altri argomenti di interesse generale.
Mi sa che questi sono gli unici "eventi culturali" che verrebbero meno ma ti faccio presente che ormai il mondo dell'informazione sta su internet... basterebbe fare una conferenza su uno dei siti che offrono il servizio webinar per fare una riunione comodo comodo da casa tua

Logged
Eleirgab
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 344


Apprezzatemi ora. Eviterete la fila


WWW
« Reply #35 on: 08-06-2012, 06:55:31 »

Lo dici te che e' un escamotage... secondo me e' un modo per validare l'evento il fatto che un prof lo appoggi.
Il altre parole se un prof "mette la firma" questo basterebbe a garantire che l'evento sia di un certo interesse per la comunita'... lo stesso non si puo' dire di un evento organizzato da studenti.

Chiariamo una cosa che forse è passata in secondo piano.
Facciamo un esempio.
Prima dell'approvazione di tale direttiva, l'iter era:
1) Uno studente/gruppo di studenti aveva l'idea di realizzare un evento (di qualunque natura) all'università.
2) Si contattava il direttore di Dipartimento con la proposta e la richiesta di uno spazio, nel nostro caso il prof Mulone.
3) Si aspettava la risposta, che poteva anche essere negativa.

C'era un iter, che non era arbitrario e passava in ogni caso attrverso figure di controllo dell'universistà, per tanto la "firma" di un docente era superflua, come anche l'esborso di una cifra econonica, che è una richiesta imotivata: se uso uno spazio che altrimenti sarebbe vuoto, senza riceverne un vantaggio econonomico e senza dare ulteriori spese all'Università, che cosa sto pagando ? Col nuovo regolamento si ha l'effetto paradossale che un'assemblea sulle modifiche al regolamento d'ateneo (sul qaule pesa un ricorso del ministero al TAR) dovrebbe essere pagata da chi la promuove, mentre la presentazione del Catania calcio no.

Quote
basterebbe fare una conferenza su uno dei siti che offrono il servizio webinar per fare una riunione comodo comodo da casa tua

Sarò all'antica, ma ritengo il contatto personale insostituibile.
Logged

Collettivo SDAI

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GIT d-- s+:+ a-- C++ UL++ P L+++ E- W+++>$ N? o? K- w-- O? M V? PS++ PE- Y+ PGP- t 5? X+ R>+ tv-- b++ DI+++ D- G e h! r y+
------END GEEK CODE BLOCK-----
Eleirgab
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 344


Apprezzatemi ora. Eviterete la fila


WWW
« Reply #36 on: 08-06-2012, 06:56:29 »

Lo dici te che e' un escamotage... secondo me e' un modo per validare l'evento il fatto che un prof lo appoggi.
Il altre parole se un prof "mette la firma" questo basterebbe a garantire che l'evento sia di un certo interesse per la comunita'... lo stesso non si puo' dire di un evento organizzato da studenti.

Chiariamo una cosa che forse è passata in secondo piano.
Facciamo un esempio.
Prima dell'approvazione di tale direttiva, l'iter era:
1) Uno studente/gruppo di studenti aveva l'idea di realizzare un evento (di qualunque natura) all'università.
2) Si contattava il direttore di Dipartimento con la proposta e la richiesta di uno spazio, nel nostro caso il prof Mulone.
3) Si aspettava la risposta, che poteva anche essere negativa.

C'era un iter, che non era arbitrario e passava in ogni caso attrverso figure di controllo dell'universistà, per tanto la "firma" di un docente era superflua, come anche l'esborso di una cifra econonica, che è una richiesta imotivata: se uso uno spazio che altrimenti sarebbe vuoto, senza riceverne un vantaggio econonomico e senza dare ulteriori spese all'Università, che cosa sto pagando ? Col nuovo regolamento si ha l'effetto paradossale che un'assemblea sulle modifiche al regolamento d'ateneo (sul quale pesa un ricorso del ministero al TAR) dovrebbe essere pagata da chi la promuove, mentre la presentazione del Catania calcio no.

Quote
basterebbe fare una conferenza su uno dei siti che offrono il servizio webinar per fare una riunione comodo comodo da casa tua

Sarò all'antica, ma ritengo il contatto personale insostituibile.
Logged

Collettivo SDAI

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GIT d-- s+:+ a-- C++ UL++ P L+++ E- W+++>$ N? o? K- w-- O? M V? PS++ PE- Y+ PGP- t 5? X+ R>+ tv-- b++ DI+++ D- G e h! r y+
------END GEEK CODE BLOCK-----
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #37 on: 08-06-2012, 09:03:04 »

un nostro collega e mio amico di scienze politiche che ha letto la discussione, mi ha chiesto di pubblicare questo commento visto che lui non può:

<<Immaginate che un giorno l'università decida che, per sostenere i costi del server, ogni thread aperto sul forum sdai costi 1 0 euro. È gratuito solo pubblicare thread di carattere esclusivamente didattico e comunque, qualora questo comporti una risposta dal moderatore, da un docente o da un dipendente dell'ateneo o spese ulteriori, allora il thread si paga lo stesso... di meno ma si paga. Il thread deve essere comunicato al moderatore 2 mesi prima e lui deciderà l'eventuale carattere didattico e quindi la tariffa adeguata. Aggiungete che nel momento in cui il tariffario dei thread viene diffuso non si capisce bene cosa si intenda per 'thread esclusivamente didattico' e soprattutto quali siano i criteri che il moderatore utilizzerà per definire didattici o no i thread e quindi le tariffe applicate.
Nella sostanza questo significa ciò che l'ateneo ha approvato e mi preoccupa visto che se ad ingegneria fuori campo per un banchetto hanno chiesto 3 0 0 euro, ai colleghi di fisica che, come ogni anno, organizzano la festa 8 0 0 euro, chissà quanto chiederanno, ad esempio, alle associazioni antimafia o quelle contro la violenza sulle donne (associazioni no profit che basano la propria attività sul volontariato così come i collettivi o il movimento studentesco) per un'aula. Lo stesso valga per la presentazione di un libro o di una qualsiasi iniziativa culturale (perché non basta che l'autorizzi o la organizzi un professore per farla diventare istituzionale ma serve che l'iniziativa sia ufficialmente promossa dall'uni, almeno questo significa 'istituzionale'). Ho la pelle d'oca nel pensare che l'università nata, come tutte le uni, per essere luogo di dibattito e cultura decida di mettere una tassa proprio sul dibattito e sulla cultura.>>
« Last Edit: 08-06-2012, 09:07:13 by Shin » Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
Eleirgab
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 344


Apprezzatemi ora. Eviterete la fila


WWW
« Reply #38 on: 08-06-2012, 14:28:35 »

Un aggiornamento:
http://www.zenzeroquotidiano.it/universita-occupato-a-catania-il-chiostro-del-monastero-dei-benedettini-contro-la-tassa-sul-pensiero/

Stamattina dopo una conferenza stampa, il movimento studentesco ha occupato il chiostro dei benedettini.
L'occupazione si protrarrà fino a sera, tutti sono invitati a prendere parte all'iniziativa.
Logged

Collettivo SDAI

-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
GIT d-- s+:+ a-- C++ UL++ P L+++ E- W+++>$ N? o? K- w-- O? M V? PS++ PE- Y+ PGP- t 5? X+ R>+ tv-- b++ DI+++ D- G e h! r y+
------END GEEK CODE BLOCK-----
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #39 on: 08-06-2012, 17:27:33 »

Un aggiornamento:
http://www.zenzeroquotidiano.it/universita-occupato-a-catania-il-chiostro-del-monastero-dei-benedettini-contro-la-tassa-sul-pensiero/

Stamattina dopo una conferenza stampa, il movimento studentesco ha occupato il chiostro dei benedettini.
L'occupazione si protrarrà fino a sera, tutti sono invitati a prendere parte all'iniziativa.

Altro aggiornamento: Il rettore precisa, sconfessa ma il pagamento degli spazi per ora rimane.

«gli spazi saranno concessi gratuitamente ogni qualvolta le manifestazioni siano di interesse d'Ateneo o organizzate da associazioni studentesche o sindacali»

però all'associazione studentesca "Ingegneria Fuori Campo" sono stati chiesti 300 euro per un banale banchetto e a Fisica è stato chiesto di sborsare 800 euro per la festa di fine anno (che fino ad ora veniva sempre fatta, tutti gli anni) scatenando l'ira di studenti e professori di Fisica.

http://movimentostudentesco.org/universit%C3%A0-e-ricerca/notizia/il-rettore-precisa-sconfessa-ma-il-pagamento-degli-spazi-ora-rimane
Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
Luxandro
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Posts: 307



« Reply #40 on: 09-06-2012, 12:39:32 »

Resoconto degli ultimi avvenimenti:

Link Immagine
Logged

"Quando non stai guardando è come un'onda. Quando guardi è come una particella!"
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #41 on: 09-06-2012, 12:45:28 »

Resoconto degli ultimi avvenimenti:

Link Immagine

Il problema è che ancora non si capisce quali sono le intenzioni del Rettore, se fare un vero e proprio passo indietro o continuare a chiedere l'affitto agli studenti.
Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
ɹǝǝuıƃuǝsɹǝʌǝɹ
Administrator
God of the Forum
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 4.475


Più grande è la lotta, e più è glorioso il trionfo


WWW
« Reply #42 on: 09-06-2012, 14:02:00 »

Ma scusate, invece di linkare sempre da altri siti e basta (cioè senza inserirne il contenuto copia-incollato), non potete scrivere qui il messaggio che volete citare, ed eventualmente allegare un piccolo link etichettato, ad esempio, (fonte) e che punta alla pagina in cui ci sono informazioni veritiere e documenti veri (e ovviamente non semplici pareri personali decontestualizzati)?

Per adesso, quasi ogni messaggio richiede ai lettori di questo forum di cliccare su tale link e leggere su un altra pagina quello di cui si avrebbe intenzione di parlare qui  .

Inoltre, il link di facebook mi da errore HTTP 500: necessariamente serve copia-incolla a questo punto. pray
Logged

La grande marcia della distruzione mentale proseguirà. Tutto verrà negato. Tutto diventerà un credo. È un atteggiamento ragionevole negare l'esistenza delle pietre sulla strada; sarà un dogma religioso affermarla. È una tesi razionale pensare di vivere tutti in un sogno; sarà un esempio di saggezza mistica affermare che siamo tutti svegli. Accenderemo fuochi per testimoniare che due più due fa quattro. Sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Non ci resterà quindi che difendere non solo le incredibili virtù e saggezze della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile: questo immenso, impossibile universo che ci guarda dritto negli occhi. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l'erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Saremo tra coloro che hanno visto eppure hanno creduto.

In tutto, amare e servire.

  
                            ن                           
I can deal with ads,
I can deal with buffer,
but when ads buffer
I suffer...

...nutrimi, o Signore, "con il pane delle lacrime; dammi, nelle lacrime, copiosa bevanda...

   YouTube 9GAG    anobii  S  Steam T.B.o.I. Wiki [univ] Lezioni private  ʼ  Albo d'Ateneo Unicode 3.0.1
Usa "Search" prima di aprire un post - Scrivi sempre nella sezione giusta - Non spammare - Rispetta gli altri utenti - E ricorda di seguire il Regolamento
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #43 on: 09-06-2012, 19:27:53 »

Ma scusate, invece di linkare sempre da altri siti e basta (cioè senza inserirne il contenuto copia-incollato), non potete scrivere qui il messaggio che volete citare, ed eventualmente allegare un piccolo link etichettato, ad esempio, (fonte) e che punta alla pagina in cui ci sono informazioni veritiere e documenti veri (e ovviamente non semplici pareri personali decontestualizzati)?

Per adesso, quasi ogni messaggio richiede ai lettori di questo forum di cliccare su tale link e leggere su un altra pagina quello di cui si avrebbe intenzione di parlare qui  .

Inoltre, il link di facebook mi da errore HTTP 500: necessariamente serve copia-incolla a questo punto. pray

nessun problema in merito.

A proposito di novità, il Movimento Studentesco Catanese ha deciso di convocare un'assemblea per discutere del tariffari al Cortile ex monastero dei Benedettini (Piazza Dante):
   
Quote
La richiesta da parte dell'amministrazione centrale dell'Ateneo di centinaia di euro a studenti, docenti, liberi cittadini per avere concessi gli spazi dell'Università è solo l'ultimo provvedimento antidemocratico, dirigista ed intimidatorio del Rettore Antonino Recca e del suo staff.

Minacce di provvedimenti disciplinari a studenti e docenti, chiusura degli spazi di democrazia, smantellamento dei principi democratici negli organismi decisionali e amministrativi, asservimento alle logiche politiche di specifici partiti hanno costellato gli anni di gestione Recca.

A farne le spese gli studenti con sempre meno servizi, docenti e personale, l'intera cittadinanza privata di un'Istituzione universitaria aperta e libera.

Per questo i promotori dell'appello Unictlibera convocano un'assemblea aperta nel cortile dell'ex monastero dei Benedettini per discutere di democrazia, libero accesso agli spazi e ai saperi, per costruire un movimento che riesca a difendere l'Università Bene Comune. Un'assemblea di protesta che chieda l'immediata abolizione del tariffario sugli spazi e liberi l'Università dalla pessima ed antidemocratica amministrazione Recca.]La richiesta da parte dell'amministrazione centrale dell'Ateneo di centinaia di euro a studenti, docenti, liberi cittadini per avere concessi gli spazi dell'Università è solo l'ultimo provvedimento antidemocratico, dirigista ed intimidatorio del Rettore Antonino Recca e del suo staff.

Minacce di provvedimenti disciplinari a studenti e docenti, chiusura degli spazi di democrazia, smantellamento dei principi democratici negli organismi decisionali e amministrativi, asservimento alle logiche politiche di specifici partiti hanno costellato gli anni di gestione Recca.

A farne le spese gli studenti con sempre meno servizi, docenti e personale, l'intera cittadinanza privata di un'Istituzione universitaria aperta e libera.

Per questo i promotori dell'appello Unictlibera convocano un'assemblea aperta nel cortile dell'ex monastero dei Benedettini per discutere di democrazia, libero accesso agli spazi e ai saperi, per costruire un movimento che riesca a difendere l'Università Bene Comune. Un'assemblea di protesta che chieda l'immediata abolizione del tariffario sugli spazi e liberi l'Università dalla pessima ed antidemocratica amministrazione Recca.

https://www.facebook.com/events/304181936338206/
« Last Edit: 09-06-2012, 19:33:05 by Shin » Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
figiciotta
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Female
Posts: 138



« Reply #44 on: 10-06-2012, 11:32:25 »

PS: Angelo Pagano non è un professore D:

Innanzitutto, sulla questione "Professore", quotavo semplicemente chi l'aveva riportato prima. Non conosco Angelo Pagano e a questo punto mi chiedo a che titolo parlasse l'anno scorso. In ogni caso era solo per fare un esempio.


Preciso: Angelo Pagano l'anno scorso parlava con il titolo di direttore dell'INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) della sezione di Catania (titolo che ancora ha). Credo, che un laureato in fisica nucleare, qualcosa riguardo il  nucleare ne sappia. Quindi la precisazione di Shin sta nel fatto che non è un professore dell'università ma, come ho detto, è il direttore dell'INFN (università ed INFN sono due enti distinti) e la precisazione non stava nel sottolineare che era un tizio qualsiasi e non si sapeva a che titolo parlasse l'anno scorso.

Detto ciò, credo sia assurdo e anticostituzionale far pagare per un banchetto informativo di questo genere promosso dagli studenti rivolto a tutti..

Logged

Se muoio non piangere per me. Fai quello che facevo io e continuerò a vivere in te. Che Guevara.
Pages: 1 2 [3] 4   Go Up
Print
Jump to: