Pages: [1]   Go Down
Print
Author Topic: Anonymous viola i server della polizia  (Read 700 times)
0 Members e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
trinoox
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 590



WWW
« on: 23-10-2012, 19:26:06 »

In che mani siamo...

http://punto-informatico.it/3631735/PI/News/anonymous-scacco-alla-polizia.aspx
Logged

"Se segnassimo a caso dei punti su un foglio di carta, si potrebbe individuare sempre e comunque un'equazione matematica tale da rendere conto di quanto fatto." - Leibniz
ɹǝǝuıƃuǝsɹǝʌǝɹ
Administrator
God of the Forum
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 4.474


Più grande è la lotta, e più è glorioso il trionfo


WWW
« Reply #1 on: 23-10-2012, 20:40:38 »

Sento un irrefrenabile bisogno di scaricare un certo HTTrack ...
Logged

La grande marcia della distruzione mentale proseguirà. Tutto verrà negato. Tutto diventerà un credo. È un atteggiamento ragionevole negare l'esistenza delle pietre sulla strada; sarà un dogma religioso affermarla. È una tesi razionale pensare di vivere tutti in un sogno; sarà un esempio di saggezza mistica affermare che siamo tutti svegli. Accenderemo fuochi per testimoniare che due più due fa quattro. Sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Non ci resterà quindi che difendere non solo le incredibili virtù e saggezze della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile: questo immenso, impossibile universo che ci guarda dritto negli occhi. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l'erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Saremo tra coloro che hanno visto eppure hanno creduto.

In tutto, amare e servire.

  
                            ن                           
I can deal with ads,
I can deal with buffer,
but when ads buffer
I suffer...

...nutrimi, o Signore, "con il pane delle lacrime; dammi, nelle lacrime, copiosa bevanda...

   YouTube 9GAG    anobii  S  Steam T.B.o.I. Wiki [univ] Lezioni private  ʼ  Albo d'Ateneo Unicode 3.0.1
Usa "Search" prima di aprire un post - Scrivi sempre nella sezione giusta - Non spammare - Rispetta gli altri utenti - E ricorda di seguire il Regolamento
Shin
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 822

Io sono ciò che sono per ciò che siamo tutti


WWW
« Reply #2 on: 24-10-2012, 08:02:09 »


ma pensavi veramente che il nostro sistema di forze dell'ordine fosse efficiente come vorrebbero far crederci? vicenda anonymous a parte ovviamente
Logged

"Il peggiore analfabeta è l’analfabeta politico. Egli non sente, non parla, nè s’importa degli avvenimenti politici. Egli non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina, dell’affitto, delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro che si vanta e si gonfia il petto dicendo che odia la politica.

Non sa, l’imbecille, che dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta, il bambino abbandonato, l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione, il mafioso corrotto, il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali."

(Bertolt Brecht)

Collettivo SDAI: collettivosdai.altervista.org, facebook.
Movimento Studentesco Catanese: www.movimentostudentesco.org

https://github.com/ShinDarth
http://shinworld.altervista.org
http://www.openprogrammers.it

LinuxMint user.
trinoox
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 590



WWW
« Reply #3 on: 24-10-2012, 17:33:44 »


ma pensavi veramente che il nostro sistema di forze dell'ordine fosse efficiente come vorrebbero far crederci? vicenda anonymous a parte ovviamente

Mi sarei aspettato che quelli che dovrebbero proteggerci, fossero quantomeno più accorti nella cura dei loro sistemi... visto che girano pure scuole ed uffici tenendo corsi sulla privacy, furto d'identità, ecc. ecc. per "sensibilizzare" le persone nell'uso, quotidiano, corretto del pc...
Logged

"Se segnassimo a caso dei punti su un foglio di carta, si potrebbe individuare sempre e comunque un'equazione matematica tale da rendere conto di quanto fatto." - Leibniz
Pages: [1]   Go Up
Print
Jump to: