Pages: [1] 2 3 ... 8   Go Down
Print
Author Topic: Manifesto degli Studi delle Nuove Lauree approvato dalla Facoltà.  (Read 27387 times)
0 Members e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Vincenzo Cutello
Administrator
Forumista
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 600


« on: 22-05-2009, 18:17:49 »

Cari studenti,
il Manifesto degli Studi delle nuove lauree (Laurea e Laurea Magistrale) è stato approvato nei giorni scorsi
dalla Facoltà di Scienze e passa ora al vaglio del Senato Accademico.

Le novità sono molte e non appena il S.A. lo avrà approvato (assieme a tutti gli altri dell'Ateneo ovviamente)
pubblicheremo i dettagli.

Le nuove regole per l'ammissione alla Laurea Triennale credo che vi interessino poco, essendo voi già iscritti.
Ad ogni modo, si avrà un numero programmato di 140 studenti (per quest'anno che viene) e si farà un test di selezione
giorno 8 settembre assieme a tanti altri studenti sia a CT che nel resto d'Italia. Il test di ammissione è infatti "preparato e sincronizzato" a livello nazionale come per Medicina, tanto per intenderci.

La Laurea Specialistica è disattivata (rimarrà ovviamente il II anno) e si parte con la Laurea Magistrale.
Anche qui numero programmato, previsto per quest'anno in 80 unità. Si formerà una commissione nominata da questa presidenza che vaglierà tutte le domande e vedrà tutti gli studenti che fanno domanda, uno ad uno, in un colloquio orale. Ciò anche se il numero di domande è non superiore ad 80. La Commissione infatti potrebbe non ammettere alla Laurea Magistrale studenti che non considera sufficientemente preparati.

Avrete presto tutti i dettagli, ivi inclusi i piani didattici. Dal momento che ricevo tante domande a tal proposito, forse è meglio usare il forum in maniera tale da rispondere una sola volta a tutti (ottimizzazione della mia risorsa tempo   )
« Last Edit: 21-02-2012, 23:26:14 by Vincenzo Cutello » Logged
ilmaestro
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Posts: 308


« Reply #1 on: 22-05-2009, 20:11:57 »

[...] La Commissione infatti potrebbe non ammettere alla Laurea Magistrale studenti che non considera sufficientemente preparati. [...]
Cioè? Per accedere alla Magistrale non bisgna avere già la laurea di primo livello? E prima di arrivarci bisogna sostenere più di 20 esami uno stage e una tesi. Non capisco dove si vuole arrivare.
Logged
Fr3d3R!K
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 2.463



« Reply #2 on: 22-05-2009, 20:18:22 »

quindi in parole povere la facoltà diventa a numero chiuso. Ci sono però un po' di cose che non capisco e che spero mi vengano chiarite:
1. Per quale motivo anche la laurea magistrale viene posta a numero chiuso? e cosa cambierebbe rispetto all'attuale laurea specialistica?
2. Il numero di iscritti, a quanto capisco dalle parole quest'anno, è destinato a cambiare. Suppongo che questa variazione dipenderà dagli esaminandi no? Perchè potrebbe capitare il caso di (ad esempio) 81 candidati eccellenti. Ed in questo caso come si fa essendo i posti 80?
La terza domanda mi sembra stupida, ma siccome un vecchio proverbio recita "la domanda stupida è quella che non si fa" la pongo lo stesso, anticipando le mie scuse se dovesse essere così scontata come penso.
3. Il test di ammissione alla magistrale "funziona" in tutto e per tutto come quello per l'accesso alla laurea triennale?
Grazie mille e buona serata.
Federico.
Logged

Search Button, CODE Tag, Google & Italian language are your friends! Use Them!
KingDavid
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 788


Alla fine [...] tutta la realtà è binaria.


« Reply #3 on: 22-05-2009, 20:46:31 »

Se non sbaglio x la magistrale si deve effettare un colloquio orale ma non basterebbe il titolo triennale come "biglietto d'ingresso" ? Mah!
Logged

Basti pensare che un ipotetico quadrato di specchi, lungo 200 chilometri per ogni lato, potrebbe produrre tutta l'energia necessaria all'intero pianeta.
(Carlo Rubbia)
DEvil
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 184



WWW
« Reply #4 on: 23-05-2009, 10:11:43 »

e con questo siamo a 3 piani di studi in 3 anni.... e, come sempre, viva il diritto allo studio (di pochi)...
Logged
Vincenzo Cutello
Administrator
Forumista
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 600


« Reply #5 on: 23-05-2009, 10:35:17 »

Rispondo alle prime osservazione e/o domande in questo post.

Per accedere alla Laurea Magistrale bisogna sostenere un colloquio orale.
La laurea di I livello è una condizione necessaria ma, in linea di principio, non sufficiente.
Anche ammettendo che facciano domanda di ammissione alla LM in Informatica solo quelli
con una triennale in Informatica non è detto che tali studenti abbiano tutti la stessa preparazione
sia a livello personale che anche in funzione dell'università in cui hanno conseguito la Laurea Triennale
in Informatica, con più o meno CFU di Informatica. Tanto per capirci meglio, da noi i ragazzi che si laureano
acquisiscono più di 100 cfu di informatica, 30 cfu di matematica etc. per arrivare alla laurea. Ci sono altre sedi dove
la distribuzione dei cfu è diversa e i corsi che si seguono sono diversi. Per la tipologia della LM che noi
andiamo ad attivare, non è da escludere la possibilità di ritenere qualche studento non idoneamente preparato.
Se glielo diciamo prima non è meglio per lo studente ?

La programmazione agli accessi è una conseguenza delle normative ministeriali ed in particolare del
DM 270 del 2004. 80 è per noi il numero massimo di iscritti alla LM (per un solo corso). Se si superano le
80 unità si dovrebbe sdoppiare il corso e ciò comporterebbe un numero di docenti superiore a quelli che attualmente
abbiamo. Lo stesso dicasi per la Laurea triennale. Dura Lex sed Lex.

Quindi partiamo con il numero massimo consentito. Se durante quest'anno dovessimo assumere nuovi docenti si potrebbe aumentare l'anno prossimo. Se durante quest'anno dovessimo accorgerci che 80 è un numero molto alto da gestire per garantire il massimo profitto e la massima qualità allora lo potremmo anche abbassare.

Le differenze tra la Magistrale e la Specialistica le vedrete presto nel dettaglio dei piani didattici.
Logged
Fr3d3R!K
Forumista Eroico
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 2.463



« Reply #6 on: 23-05-2009, 11:53:38 »

Chiedo scusa anticipatamente però il mio dubbio rimane, ovvero, se supponessimo che all'atto dei colloqui risultassero 81 (o più) candidati eccellenti (con preparazione diciamo "uguale" per tutti), con quale altro criterio in questo caso avverebbe la selezione (sempre considerando per assurdo l'assenza di differenze nella preparazione degli esaminandi)?
Saluti.
Logged

Search Button, CODE Tag, Google & Italian language are your friends! Use Them!
KingDavid
Forumista
***
Offline Offline

Posts: 788


Alla fine [...] tutta la realtà è binaria.


« Reply #7 on: 23-05-2009, 12:02:24 »

... avrei un'altra domanda forse stupida anche questa ma meglio essere sicuri: è possibile effettuare l'iscrizione cautelativa? Se si, che iter si deve seguire? Rimane tutto come prima ?
Logged

Basti pensare che un ipotetico quadrato di specchi, lungo 200 chilometri per ogni lato, potrebbe produrre tutta l'energia necessaria all'intero pianeta.
(Carlo Rubbia)
Xeno
Guest
« Reply #8 on: 23-05-2009, 13:32:45 »

Mi permetto di esprimere rammarico per questa scelta fatta a quanto pare conseguenza di un decreto legge. Ho sempre pensato che il numero chiuso nelle Università italiane vada contro un articolo della costituzione italiana. Con questo non voglio innescare un flame ma esprimere un mio personale parere contro il numero chiuso, sia questo in Informatica che in medicina etc etc.

Quote
Art. 34

La scuola è aperta a tutti.

L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Un saluto a tutti
« Last Edit: 23-05-2009, 13:34:25 by Xeno » Logged
DEvil
Apprendista Forumista
**
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 184



WWW
« Reply #9 on: 23-05-2009, 13:45:04 »

purtroppo conosco gente che veste firmato dalla testa ai piedi che prende borse di studio, rimborsi, tesserini gratis e gente che risulta "non idonea" nella graduatoria dovendo campare con 400 euro al mese...... se a questo ci aggiungiamo le università a numero chiuso... chi non porta a casa 4/5000 euro al mese non ha speranze!!!!
Logged
Vincenzo Cutello
Administrator
Forumista
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 600


« Reply #10 on: 23-05-2009, 14:02:53 »

Chiedo scusa anticipatamente però il mio dubbio rimane, ovvero, se supponessimo che all'atto dei colloqui risultassero 81 (o più) candidati eccellenti (con preparazione diciamo "uguale" per tutti), con quale altro criterio in questo caso avverebbe la selezione (sempre considerando per assurdo l'assenza di differenze nella preparazione degli esaminandi)?
Saluti.
Direi di non considerare i casi "assurdi" per il momento.
Tra l'altro la legge italiana (non io ma la legge di questo paese) prevede che in caso di paritià di tutti i criteri decisionali, passa il più giovane. Questo io credo sia assurdo.
Logged
Vincenzo Cutello
Administrator
Forumista
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 600


« Reply #11 on: 23-05-2009, 14:04:23 »

... avrei un'altra domanda forse stupida anche questa ma meglio essere sicuri: è possibile effettuare l'iscrizione cautelativa? Se si, che iter si deve seguire? Rimane tutto come prima ?
Si, rimane tutto come prima con la differenza che bisogna essere collocati in posizione utile (cioè tra i primi 80).
Quindi si fa domanda come tutti gli altri e si fa il colloquio come tutti gli altri.
Logged
Vincenzo Cutello
Administrator
Forumista
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 600


« Reply #12 on: 23-05-2009, 14:06:56 »

Mi permetto di esprimere rammarico per questa scelta fatta a quanto pare conseguenza di un decreto legge. Ho sempre pensato che il numero chiuso nelle Università italiane vada contro un articolo della costituzione italiana. Con questo non voglio innescare un flame ma esprimere un mio personale parere contro il numero chiuso, sia questo in Informatica che in medicina etc etc.

Quote
Art. 34

La scuola è aperta a tutti.

L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Un saluto a tutti
I capaci e i meritevoli ... e anche i meno capaci e i meno meritevoli qualora ci sia la possibilità di farlo.
Ma ammettere un ragazzo agli studi universitari ben sapendo che non riuscirà a finirli o che avrà grosse difficoltà
a finire gli studi, è un bene o un male?
Logged
Vincenzo Cutello
Administrator
Forumista
*****
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 600


« Reply #13 on: 23-05-2009, 14:07:59 »

purtroppo conosco gente che veste firmato dalla testa ai piedi che prende borse di studio, rimborsi, tesserini gratis e gente che risulta "non idonea" nella graduatoria dovendo campare con 400 euro al mese...... se a questo ci aggiungiamo le università a numero chiuso... chi non porta a casa 4/5000 euro al mese non ha speranze!!!!
Non riesco proprio a capire cosa c'entrano i 4/5K euro al mese con i numeri programmati nelle università.
Logged
Xeno
Guest
« Reply #14 on: 23-05-2009, 14:11:28 »

Mi permetto di esprimere rammarico per questa scelta fatta a quanto pare conseguenza di un decreto legge. Ho sempre pensato che il numero chiuso nelle Università italiane vada contro un articolo della costituzione italiana. Con questo non voglio innescare un flame ma esprimere un mio personale parere contro il numero chiuso, sia questo in Informatica che in medicina etc etc.

Quote
Art. 34

La scuola è aperta a tutti.

L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Un saluto a tutti
I capaci e i meritevoli ... e anche i meno capaci e i meno meritevoli qualora ci sia la possibilità di farlo.
Ma ammettere un ragazzo agli studi universitari ben sapendo che non riuscirà a finirli o che avrà grosse difficoltà
a finire gli studi, è un bene o un male?

Secondo me non si può essere sicuri che un ragazzo che non ha passato un test d'accesso non sarà più bravo di chi lo ha passato. Per questo ci vorrebbe una palla di cristallo.... ma tanto, non possiamo andare contro la legge ed una corrente politica che man mano sta spingendo per un'istruzione privata modello americano.
Logged
Pages: [1] 2 3 ... 8   Go Up
Print
Jump to: