Pages: [1]   Go Down
Print
Author Topic: Dubbi sulla DCT  (Read 647 times)
0 Members e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Blonic
Forumista
***
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 868



WWW
« on: 24-01-2010, 22:06:43 »

Mi riferirò alle slide dell'ottava parte (compressione e jpeg).

Nella 39 dice che ogni sottoimmagine 8x8 si ottiene moltiplicando la base per un coefficiente della DCT. Il coefficiente nella posizione 1x1 (in alto a sx) è chiamato per le sue caratteristiche DC (nell'immagine è indicato in rosso): Perchè gli altri coefficienti azzurri, che mi sembra di aver capito si chiamassero "coefficienti della DCT", li chiama "coefficienti AC" nella parte espressa in inglese? (probabilmente estratta da internet o da un testo)

Riguardo la slide successiva, la 40, non ho ben chiaro cosa sono: F(u,v), f(x,y), C(u), C(v). Ditemi se invece ho capito.
Per quel che ho capito: f(x,y) dovrebbe essere l'immagine della funzione nel punto x,y, in maniera meno tecnica il livello di grigio in quel punto;
F(u,v) dovrebbe esse la trasformata discreta del coseno di f(x,y), quindi F(u,v) è il coefficiente DCT del punto di coordinate x,y
C(u) e C(v) sono delle variabili che assumono i valori lì descritti.
Quindi, in linea di massima, x=u e y=v con l'unica differenza che x,y sono relativi allo spazio "normale" ed u e v sono relativi allo spazio delle trasformate.
Ho capito bene o c'è qualcosa che non và?

Inoltre, sempre nella 40, penso ci sia un errore: nella formula della f(x,y), cioè l'antitrasformata a quanto ho capito, non dovrebbe usare u e v negli argomenti dei coseni?
« Last Edit: 24-01-2010, 22:10:34 by Stai Zitto » Logged
Pages: [1]   Go Up
Print
Jump to: